» Disturbi Infanzia-Adolescenza
» Disturbi Cognitivi
» Disturbi Correlati a sostanze
» Disturbi Psicotici
» Disturbi dell' Umore
» Disturbi d'Ansia
» Disturbi Somatoformi
» Disturbi Sessuali
» Disturbi dell' Alimentazione
» Disturbi del Sonno
» Disturbo del Controllo degli Impulsi
» Disturbi di Personalità
» Altre Condizioni
 
  DISTURBI DI PERSONALITA'
» Disturbo evitante di personalità
» Disturbo schizoide di personalità
» Disturbo ossessivo-compulsivo di personalità
» Disturbo dipendente di personalità
» Disturbo schizotipico di personalità
» Disturbo paranoide di personalità
» Disturbo bordeline di personalità
» Disturbo istrionico di personalità
» Disturbo narcisistico di personalità
» Disturbi di personalità
» Disturbo antisociale di personalità
Disturbi Mentali
 

Disturbo schizotipico di personalità

I criteri diagnostici per il Disturbo Schizotipico di Personalità secondo il DSM-IV-TR* sono i seguenti:

  • Una modalità pervasiva di relazioni sociali ed interpersonali deficitarie, evidenziate da disagio acuto e ridotta capacità riguardanti le relazioni strette, e da distorsioni cognitive e percettive ed eccentricità del comportamento, che compaiono nella prima età adulta, e sono presenti in una varietà di contesti, come indicato da cinque (o più) dei seguenti elementi:
    1. idee di riferimento (escludendo i deliri di riferimento)
    2. credenze strane o pensiero magico, che influenzano il comportamento, e sono in contrasto con le norme subculturali (es. superstizione, credere nella chiaroveggenza, nella telepatia o nel "sesto senso"; nei bambini e adolescenti fantasie e pensieri bizzarri)
    3. esperienze percettive insolite, incluse illusioni corporee
    4. pensiero e linguaggio strani (es. vago, circostanziato, metaforico, iperelaborato o stereotipato)
    5. sospettosità o ideazione paranoide
    6. affettività inappropriata o coartata
    7. comportamento o aspetto strani, eccentrici, o peculiari
    8. nessun amico stretto o confidente, eccetto i parenti di primo grado
    9. eccessiva ansia sociale, che non diminuisce con l’aumento della familiarità, e tende ad essere associata con preoccupazioni paranoidi piuttosto che con un giudizio negativo di sé.
  • Non si manifesta esclusivamente durante il decorso della Schizofrenia,di un Disturbo dell’Umore con Manifestazioni Psicotiche, o di un altro Disturbo Psicotico o di un Disturbo Pervasivo dello Sviluppo.

Nota: Se i criteri risultano soddisfatti prima dell’esordio della Schizofrenia, aggiungere "Premorboso", per es., "Disturbo Schizotipico di Personalità (Premorboso)".

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Copyright © 2017 Centro Clinico ARETE’ ~ P.Iva 02100260021 ~ Via Trombini, 16 21013 Gallarate (VA)

Please publish modules in offcanvas position.